Friday, May 27, 2016 Register



Laboratorio di Ricerca sull'Innovazione Imprenditoriale e Manageriale



Becoming International - le determinanti delle strategie di internazionalizzazione

L'Ebook di Diego Campagnolo INTERNAZIONALIZZAZIONE A NORDEST è finalmente on line!

Il libro riporta e discute i risultati del progetto di ricerca Becoming International, svolta con la collaborazione di Fondazione CUOA, offrendo un’analisi quantitativa e qualitativa su un campione di imprese del Nordest e sui loro percorsi di sviluppo internazionale nel periodo 2010-2012.

>>> Per info e acquisto

   

                                                                                 
BECOMING INTERNATIONAL è una ricerca promossa da CUOA Esploratorio, Studio Legale Tonucci&PartnersBonucchi e associati S.r.l. sul tema dell'internazionalizzazione d'impresa.

Obiettivi e contesto della ricerca

Il progetto di ricerca ha lo scopo di studiare gli approcci e le strategie di internazionalizzazione adottate dalle aziende manifatturiere italiane di dimensione media.

Le ricerche dicono che le imprese che presidiano i mercati internazionali hanno retto durante la crisi del 2008-2009, e solo queste hanno saputo cogliere i segnali di ripresa che ne sono seguiti anche migliorando le posizioni di mercato e le performance economico-finanziarie. La situazione economica generale degli ultimi anni ha contribuito a fare “selezione” tra chi si è attrezzato per tempo sui mercati internazionali ed è stato in grado di cogliere questi segnali di ripresa e chi, purtroppo, non li ha interpretati correttamente o non ha saputo agire di conseguenza sui mercati esteri.
È altresì vero che la propensione internazionale non si improvvisa, ma è il frutto di un percorso di sviluppo organizzativo, a volte faticoso. Intraprendere un percorso di internazionalizzazione è in primo luogo una scelta strategica di investimento di risorse e come tale va adeguatamente ponderata sotto il profilo delle ragioni, dei tempi, della scelta dei mercati e delle modalità di ingresso.
Il risultato di un percorso di sviluppo internazionale è fortemente condizionato dall’organizzazione delle attività estere e dall’efficacia dei meccanismi di coordinamento per la gestione delle relazioni tra le attività/risorse estere e la casa madre. Si tratta di aspetti di complessità crescente in misura più che proporzionale rispetto al numero di paesi esteri nei quali l’impresa è presente. È verosimile che un percorso di internazionalizzazione sarà tanto più efficace nella capacità di cogliere le opportunità dei mercati esteri, se sarà ispirato all’idea di essere percepiti come operatori domestici nei mercati stranieri. Per procedere in modo efficace in questa direzione è necessario sviluppare sia competenze specifiche sia pratiche di gestione specifiche.
La nostra ricerca si propone di individuare anche le soluzioni organizzative (strutture, processi e persone) al servizio dell’internazionalizzazione e quindi della competitività delle imprese.
 


            Bonucchi e associati srl
          

 

Fasi e risultati attesi

Primo step
– Ricognizione teorica e analisi delle ricerche svolte su Veneto e Nordest
Nella prima parte verrà svolta una analisi della recente letteratura nazionale e internazionale e delle ricerche già realizzate, con specifico riferimento al territorio del Nord Est e alle imprese di dimensione media, con l’obiettivo di individuare le tendenze evolutive in atto.
Conclusione: gennaio 2013

1^ research draft
Analisi dei contributi realizzati e posizionamento della ricerca, febbraio 2013

Secondo step – Definizione degli strumenti per l’indagine empirica
Sulla base dell’analisi della letteratura, verranno definiti gli strumenti di ricerca quantitativa e qualitativa.
Conclusione: febbraio 2013

Ascolta la puntata della Web Radio CUOA sulla ricerca, aprile 2013

Terzo step – Raccolta dati ed elaborazione
Realizzazione dell’indagine quantitativa e loro elaborazione. Sulla base dei risultati raccolti verranno individuati alcuni casi di successo da analizzare.
Conclusione: aprile 2013

2^ research draft
Primi risultati della ricerca empirica, settembre 2013

Quarto step – Diffusione dei risultati
Organizzazione di un convegno di presentazione dei risultati.

I risultati sono stati presentati all'evento
IMPRESE SENZA FRONTIERE
18 ottobre 2013
In partnership con Studio Legale Tonucci & Partners e Bonucchi e Associati S.r.l.

È noto che le imprese che hanno mostrato le performance migliori negli ultimi anni sono quelle che hanno saputo costruire percorsi di internazionalizzazione efficaci, rafforzando la presenza sui mercati esteri. Sotto il profilo macro-economico, dati recenti evidenziano una situazione frammentata e non omogenea. Al sostanziale miglioramento delle prospettive del comparto manifatturiero USA, si contrappone il rallentamento delle principali economie emergenti e il ritorno in territorio positivo dell'Europa dopo due anni.Come si stanno attrezzando le imprese manifatturiere del Triveneto? Come hanno modificato, nel tempo, le scelte di internazionalizzazione? In quali mercati hanno investito e con quali modalità? Quali sono le attese per gli anni a venire?
A queste domande ha cercato di trovare risposta la ricerca Becoming International che la Fondazione CUOA ha condotto in collaborazione con Studio Legale Tonucci & Partners e Bonucchi e Associati S.r.l..


Scarica i principali risultati della ricerca quantitativa presentati all'evento 

Scarica la rassegna stampa dell'evento

3^ research draft

"Dentro i processi di internazionalizzazione", sintesi dei principali risultati, novembre 2013


Imprese senza frontiere












_______________________________________
Alessandro Vasta (Studio Legale Tonucci & Partners), Diego Campagnolo (Università di Padova e CUOA) e Rita Bonucchi (Bonucchi & Associati) aprono il seminario.

Imprese senza frontiere












_______________________________________
Un momento del dibattito moderato da Sandro Mangiaterra (Corriere del Veneto) (primo a sinistra). Da sinistra verso destra: Carlo Scarpa (Studio Legale Tonucci & Partners), Loris Pedon (Pedon), Luisa Barbieri (Agrex), Roberto Pavin (Sirmax).

Imprese senza frontiere
Uno scorcio dell’Aula Magna del CUOA durante il convegno.
Fondazione CUOA - Altavilla (VI) - Tel. 0444333711 - C.f. e P.Iva 02645700242 - REA 264077 VICENZA